19 luglio 2015

Ricordo di Frank McCourt

Ciao, Frank!

A sei anni dalla sua scomparsa, un ricordo di Frank Mc Court


I genitori che devono far uscire di casa i figli la mattina hanno poco tempo per scrivere una giustificazione che in ogni caso è destinata a finire nella spazzatura. Sono così stressati che diranno al figlio: Oh, tesoro mio, ti serve la giustificazione per ieri? Allora scrivila tu che poi io la firmo. La firmano senza neanche guardarla ed è un peccato, non sanno cosa si perdono. Se riuscissero a leggerla scoprirebbero che i loro figli sono tra i più fini prosatori americani: i loro testi sono scorrevoli, inventivi, chiari, avvincenti, fantasiosi, lucidi, persuasivi ed efficaci. (Frank McCourt, Ehi, Prof!, traduzione di Claudia Valeria Letizia, Adelphi, Milano 2006, p. 109)

Alla scoperta del compositore Eleuterio Lovreglio

Molti anni fa, su internet, cercando le origini del mio  cognome , mi sono imbattuto in un sito internet francese, curato da Janvier Lov...