20 novembre 2015

Allevamento e incolto nel Mezzogiorno medievale


Allevamento e incolto nel Mezzogiorno medievale


di Gianluca Lovreglio

Edizione elettronica (e-text) del saggio a stampa: Gianluca Lovreglio, Allevamento e incolto nel Mezzogiorno medievale, apparso in Galaesus. Studi e ricerche del Liceo «Archita» di Taranto, n. XXIV (1999-2000), Taranto 2001, pp. 129-146.


© Copyright. Quest’opera è tutelata dalle norme internazionali sul diritto d'autore. L'autore-editore ha autorizzato solo la diffusione gratuita dei contenuti, riservandosi il diritto esclusivo ed integrale di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale e derivato. E' vietata la pubblicazione e la riproduzione per fini non esclusivamente personali dei contenuti e dei commenti firmati, senza il consenso scritto dell'autore.

INDICE:

Il paesaggio medievale
1. La campagna
2. Tecniche e tecnologie
3. Habitat ed equilibrio paesaggistico
4. Agricoltura e allevamento

Allevamento e incolto dall’alto medioevo all’età normanna
1. L’incolto come elemento produttivo
2. Le fonti
3. L’arrivo dei Normanni

L’allevamento e la pastorizia in Puglia in età federiciana
1. Organizzazione e feudalità
2. Le masserie di allevamento in epoca federiciana
3. Feudalità e masserie regie
4. Funzionari regi e controllo del territorio

Attività agricola e pastorale dalla dominazione angioina a quella aragonese
1. Continuità nella gestione angioina
2. L’organizzazione aragonese e la dogana delle pecore

Bibliografia

Nessun commento:

Posta un commento

Annalium Philippi Crassulli De rebus Tarentinis

Pubblico sul mio blog una interessante fonte per la storia di Taranto. Angelo Filippo Crassullo era un notaio, nato a Taranto e morto...